Il Book Crossing

Postato a by CORA in Book Crossing | Comments Off

Settembre 2015

All’ingresso del Coworking nasce il ” Book Crossing ” : Prendi un Libro, Lascia un libro.
Libero scambio di libri e pubblicazioni.
Molti altri libri sono a disposizione di tutti anche all’interno del coworking.

Siamo collegati con ” little free library.org ” organizzazione nata negli Stati Uniti con lo scopo di collegare in una unica grande rete molte piccole librerie sparse nei vari paesi e fornire loro informazioni e suggerimenti utili per migliorare l’offerta di libri e servizi.

IMG_20160223_145000 IMG_20160223_145127

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Sovico in Musica

Postato a by CORA in Uncategorized | Comments Off

Tra il 22 e il 30 giugno 2015 avremo una serie di appuntamenti imperdibili al nostro Cowo® Sovico/Monza CO-RA. nell’ambito di “Sovico in Musica”, centrati sulla figura di un coworker di eccezione: il pianista Andrea Micucci in collaborazione con i pianisti Francesco Di Marco e Gianluca Imperato.

Andrea, nato a Monza elaureato presso il Conservatorio “NIcolini” di Piacenza con il massimo dei voti e la lode, è già noto alla community dei coworker Cowo® per la sua partecipazione a PianoCity di Milano, quando ha suonato in un tram milanese, tra per la gioia di pendolari e ignari viaggiatori.

Appuntamento dal 22 al 30 giugno!

Qui i dettagli e informazioni ulteriori

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Nuove foto di Co-Ra

Postato a by CORA in Uncategorized | Comments Off

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Sovico in Musica – Masterclass di Perfezionamento Pianistico

Postato a by CORA in Co.Ra., Musica | Comments Off


Il corso ha come obiettivo quello di far vivere un’esperienza di musica a tutto tondo a 10 giovani e giovanissimi musicisti. Nel corso della settimana, i partecipanti avranno la possibilità di fare lezione con 3 diversi pianisti concertisti. Ogni lezione sarà aperta a tutti con l’intento di promuovere il confronto tra giovani che condividono la stessa passione per la musica. All’interno della rassegna, saranno inoltre organizzati concerti serali in cui si esibiranno i docenti (24-26-28 Giugno) e l’inedito stage “Improvvisazione e tecniche di musica contemporanea” a cura del M° Gianluca Imperato. La serata finale sarà invece riservata a tutti gli iscritti a cui
sarà data la possibilità di suonare all’interno di un vero concerto pubblico. Il corso è diviso in tre sezioni:

PERFEZIONAMENTO PIANISTICO
(senza limiti di età)
3 lezioni individuali di 1h (una con ogni maestro).
Quota: 100 €.

SCOPRIAMO LA MUSICA!
(per bambini fino a 12 anni)
3 lezioni di coppia di 1h (una con ogni maestro).
Quota: 60 € a bambino.

GRUPPI DA CAMERA
(senza limiti di età)
3 lezioni di 1h (una con ogni maestro).
Quota complessiva per il gruppo: 150 €.

E’ lasciata anche la possibilità di frequentare lezioni
singole di 1h con un docente a scelta (quota: 50 €).

Le iscrizioni sono aperte fino al 12 Giugno 2014. Per
iscriverti o per avere solo maggiori informazioni visita il
nostro sito

http://sovicomusica.wix.com/masterclass

o contattaci all’indirizzo e-mail

sovicomusica@gmail.com

Gianluca Imperato si è laureato con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio di Napoli, specializzandosi presso il conservatorio di Varsavia. Ha partecipato a master con maestri quali Raekallio e Petrushansky.
Si è esibito in importanti sale da concerto tra cui Conservatorio Verdi di Milano, nella grande sala da Concerto dell’università Chopin di Varsavia e Konzertsaal dell’ambasciata polacca a Vienna.

Andrea Micucci si è laureato con il massimo dei voti e la lode presso il
conservatorio di Piacenza. Ha partecipato a masterclass con maestri quali Lucchesini e Badura-Skoda. Si è esibito in sale di concerto in Italia e all’estero tra cui il Conservatorio di Milano, MHS KammerMusicksaal di Friburgo e Auditório Municipal da Casa da Música di Obidos. E’ direttore artistico della scuola di musica di Muggiò e insegnante presso l’associazione “Spazio musica” di Pessano con Bornago.

Francesco Di Marco si è formato presso la Scuola Civica di Milano laureandosi poi successivamente con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio di Torino. Ha preso parte a masterclass con maestri quali Plano e Delle Vigne. Si è esibito in sale di concerto in Italia e all’estero tra cui Musei Vaticani a Roma e Auditorium di Paiporta a Valencia. Insegna presso l’Accademia Musicale Italiana a Monza e la Scuola Civica di Buccinasco.

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Milano, Piano City: quando il pianista suona sul tram

Postato a by CORA in Musica | Comments Off

Un concerto di pianoforte che dura quanto una corsa sul tram. È successo domenica 18 maggio a Milano. Per tutta la giornata i passeggeri hanno potuto assistere a concerti di diverso tema. Si è trattato di uno degli appuntamenti di PianoCity, manifestazione che per tre giorni ha riempito la città di pianoforti in luoghi inusuali (video di Tiziano Scolari)
(da Repubblica.it)

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Coworking e co-housing. Se il futuro è condividere

Postato a by CORA in Co.Ra. | Lascia un commento  

Ora si affittano le scrivanie. Tanto meglio se sono antiche e si trovano in un luogo suggestivo come una vecchia tessitura a Sovico. “Co-working” è il neologismo inglese che spiega l’idea di lavorare insieme. Un solo spazio, tante scrivanie da affittare per un mese o periodi più lunghi a professionisti in cerca di uno spazio.

Leggi l’articolo cliccando la foto sotto

Cittadino-del-17-aprile-2014

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Diatribe.info – Artisti e coworking nel capannone di una vecchia tessitura

Postato a by CORA in Co.Ra. | Lascia un commento  

Nel centro di Sovico, in una vecchia fabbrica di tessitura, risalente agli anni ’30, opera da qualche anno un’attività di coworking, ideata e realizzata da Alberto Mariani.

Una volta dismessa l’attività tessile, che la famiglia aveva portato avanti dal dopo guerra, Mariani ha pensato ad un modo per far rivivere gli spazi che un tempo erano il laboratorio produttivo della tessitura e trasformarli per affittarli con diverse formule

Continua a leggere su Diatriba.info

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Il coworking, un modo di lavorare insieme nella diversita’

Postato a by CORA in Co.Ra. | Comments Off

Domenica, 23 Febbraio 2014
Scritto da Giorgio Majoli

    Dossier. Startup, green economy, innovazione. Un possibile recupero di laboratori e spazi dismessi, a Sovico con Co.ra.

IlCo.ra di Sovico è un coworking nato alcuni anni fa da un’idea di Alberto Mariani, che si è ritrovato disponibili gli spazi di una piccola ex manifattura tessile del padre, posta nel centro della cittadina brianzola.  Ha pensato così di renderli fruibili e condividerli con altri in questa nuova formula di lavoro. Oggi, il Co.ra è nella rete Cowo che comprende ben 92 coworking in 56 città in Italia, distribuiti soprattutto  in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio. 
La recente saggistica su questo nuovo modo di operare in un periodo di crisi, di lavoro precario e che spesso cambia, parla di circa 2500 coworking nel mondo, di cui circa 800 in Europa, ma che sono presenti anche in Asia, Africa e Australia. Il fenomeno è in continuo aumento.
Si tratta di postazioni di lavoro in un medesimo spazio condiviso, per periodi anche molto diversi, mesi o giorni, con professionalità altrettanto diverse tra loro, il tutto con un basso costo (circa 200/300 euro al mese). Quello di Sovico, non l’unico in Brianza, ha messo insieme nel medesimo spazio fisico, uno studio di grafica, design e arte, un informatico hardware e software, uno startupper, un musicista che insegna pianoforte, una giovane ingegnere ambientale che insegna in una scuola di Monza e che segue nel tempo libero il movimento delle Transition towns, le città di transizione, il movimento ambientalista fondato nel 2005 da Rob Hopkins per ridurre il consumo di energia e cercare forme di autonomia dal petrolio.
Piuttosto che lavorare ciascuno a casa propria, l’incontro tra professionalità molto diverse tra loro, consente di attivare confronti e idee che diversamente resterebbero isolate ciascuna nel proprio campo, capaci invece di attivare anche progetti comuni e iniziative in campo culturale e creativo, risparmiando sui costi di gestione, degli spazi e delle attrezzature e di socializzare. Anche una pausa caffè o un pranzo comune può essere utile a questo fine.
Lo spazio di Sovico, attivo ormai da alcuni anni, può essere anche di esempio per il recupero di parti di aree dismesse che, molto spesso, vengono invece lasciate alla speculazione immobiliare e alla loro totale demolizione, cancellando così ogni forma di memoria storica di quelle architetture e della immagine della città stessa. Nella Brianza dell’artigianato con i suoi laboratori, spesso ormai abbandonati, il coworking, se sostenuto anche dall’ente pubblico, potrebbe costituire una valida alternativa per un modo diverso di operare e di riattivare quegli spazi diventati oggi liberi, reinserendoli nel ciclo produttivo e della socialità.

Estratto da “La Rivista che vorrei” – si veda il link:
http://www.vorrei.org/lavori/9238-il-coworkin-un-modo-di-lavorare-insieme-nella-diversita.html

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

Tempo di crisi, tempo di Coworking

Postato a by CORA in Co.Ra., Cultura | Comments Off

copertina-avvenire

L’espressione indica il lavoro in comune, nello stesso ufficio, di professionalità differenti, che si uniscono per motivi di logistica e di risparmio. La formula, nata a Los Angeles nel 2005, sta avendo grande diffusione anche in Italia

Leggi tutto l’articolo di Roberto Beretta su Avvenire cliccando qui

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest

CoworkingProject – Il futuro è arrivato

Postato a by CORA in CoworkingProject, Cultura, Libri | Comments Off

COWORKINGPROJECT

Da:

NOMOS Edizioni

Coworking Project – Il futuro è arrivato


Nomos Edizioni ha recentemente pubblicato Coworkingprogress, libro a più mani e più mani, a cura di Riccardo Valentino, che illustra in chiave di storytelling management l’esperienza del co-working CO.RA di Sovico, confrontandola con svariate altre realtà italiane. Il testo rappresenta una approfondita riflessione qualitativa (di tipo assolutamente “post-accademico”) e analisi bottom up del fenomeno della c.d. “economia di condivisione” e di come questa viene praticata nella vitalità della società civile del nostro Paese. Fenomeno carsico che si è costruito negli ultimi anni, nel confronto con le altre esperienze nordamericane ed europee, ma che ora esprime realtà ben consolidate che, come quella di CO.RA, ben figurano nel pamorama della transizione economica e socio-culturale in atto.
Riccardo Valentino , Coworkingprogress, Nomos Edizioni, 2013



Con il termine coworking si intende, inizialmente, uno spazio di vita e di lavoro aperto durante tutto il giorno all’ospitalità di professionisti e lavoratori. Un luogo dinamico insomma, dove diversi gruppi di persone, che non necessariamente operano nello stesso settore o allo stesso progetto, lavorano condividendo lo spazio e le risorse di un normale ufficio.
Ma il coworking è molto di più e molto oltre la sua definizione di base. E’ una struttura altamente creativa nella quale lo sviluppo armonioso di rapporti interpersonali liberi catalizza lo scambio e la condivisione dei saperi, creando un sistema di idee aperto ed interconnesso che favorisce lo sviluppo di professionalità e offerte di servizi disparate.
Questa una delle definizioni proposta da Riccardo Valentino, curatore del volume: “Il coworking è come un bosco, una foresta in cui moltissime specie diverse fra loro prosperano, coesistono e si adattano in modo spontaneo, in un ecosistema favorevole alla vita e ognuna rimane indipendente ma rafforzata dal sistema di relazioni da cui è circondata”.
In una panoramica a livello nazionale ed internazionale del fenomeno, ricca di esempi concreti e di spunti, il lettore incontrerà ben quarantatré esperienze differenti che ruotano intorno al mondo coworking, ormai ben sviluppato anche in Italia, per la quale non mancano esempi di interventi di Pubbliche Amministrazioni, Comuni, Camere di Commercio, Associazioni Imprenditoriali e Organizzazioni Sindacali.
Particolarmente innovativa anche l’esposizione dei contenuti: in omaggio al concetto di scambio e confronto, il curatore e i coautori raccontano le loro esperienze e punti di vista sotto forma di dialoghi teatrali.

Riccardo Valentino si è occupato di gestione e sviluppo organizzativo nella Pubblica Amministrazione e di alcune funzioni complementari: informatica, formazione, internal audit, bilancio sociale.

Il suo background professionale e la caratteristica di essere molto curioso lo hanno portato a scoprire l’affascinante universo costituito dai mondi creati nei coworking.

Visita NOMOS Edizioni

Condividi Co.Ra:Share on Google+Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePin on Pinterest